L’Insegnamento Rosacrociano è innanzitutto caratterizzato dalla ricerca dell’equilibrio, che non è l’inerzia nella mediocrità, ma lo stato sereno dell’essere che consente la più ampia espressione e il libero esercizio di una potenza illimitata. L’equilibrio è il risultato della cultura razionale del corpo, del cuore e dell’intelligenza. Occorre possedere un corpo sano, attivo e resistente perché è lo strumento più prezioso e perfetto che attualmente possediamo, ed è per suo tramite che la nostra coscienza si sviluppa in questo campo di esperienza che è il mondo. Non bisogna disprezzare il mondo fisico, né disconoscerlo perché vi impariamo  lezioni di grande valore. Lottando contro la resistenza della materia, sviluppiamo i nostri poteri latenti. Nel medesimo tempo occorre avere un cuore sensibile, aperto ad ogni sentimento elevato, capace soprattutto di entrare in sintonia con tutti gli uomini, irradiandoli con la fiamma divina dell’amore e offrendo loro aiuto disinteressato per un futuro di pace universale.

È nostro dovere sviluppare l’intelligenza, disporre di una mente ben organizzata affinché il pensiero giusto possa controllare gli istinti, gli impulsi ciechi e quindi la nostra vita emotiva. Intelligenza e cuore si uniscono, l’intelletto rischiara i sentimenti, il cuore rinvigorisce il pensiero e, attraverso le intuizioni, ne aumenta l’efficienza. Il corpo, quindi, messo al servizio dello Spirito, esegue quanto abbiamo compreso e sentito.

La dottrina rosacrociana, tuttavia, non si presenta come rivelazione assoluta. Max Heindel nella prefazione del libro “Cosmogonia dei Rosacroce” ebbe cura di avvertire che: “quest’opera abbraccia solo ciò che l’autore ha appreso e compreso degli Insegnamenti Rosacrociani”. Aggiunse di essere: “convinto che la “Cosmogonia dei Rosacroce” è lungi dall’essere l’ultima parola al riguardo; via via che avanziamo, più vaste prospettive di verità si aprono ad illuminare molte cose che ora vediamo oscuramente come attraverso un vetro affumicato”

Umiltà e spirito scientifico ispirano tutta l’opera di Max Heindel. Per questa ragione il suo insegnamento non è dogmatico, ma rappresenta una base solida, dei principi sui quali lo studente deve riflettere e lavorare per arrivare a farsi una convinzione chiara e raggiungere una comprensione personale di ciò che gli viene insegnato. È un filo conduttore nel dedalo della vita e non una barriera.

L’Insegnamento Rosacrociano è indipendente da ogni considerazione economica. La scienza spirituale si corrompe se la si propone in cambio di un riscontro retributivo. “Voi avete ricevuto gratuitamente, date gratuitamente” disse Cristo. Per nessun corso filosofico, biblico o astrologico è richiesto un contributo in denaro. Nessun progresso nell’Associazione Rosacrociana è sottoposto a tassazione. La verità, sulla quale Max Heindel ha insistito molte volte, è che l’iniziazione è un processo puramente spirituale, che non è legato a nessun rito, a nessuna formula magica e che tutto l’oro del mondo non potrebbe acquistarlo.

Ogni progresso nel regno occulto e spirituale trova origine nello sforzo personale. Nulla nella dottrina rosacrociana incoraggia l’immaginazione sterile, la sensibilità esaltata, la suggestione patologica. Tutto, al contrario, mira a sviluppare la concentrazione del pensiero, il rigore logico, la purificazione dei sentimenti e la padronanza di sé. Nulla di più sano, di più razionale, di più equilibrato.

Il fatto di ricevere insegnamenti da istruttori più avanzati di noi non ci dispensa dal compiere sforzi, ma ci conferisce, al contrario, delle responsabilità maggiori. I Maestri ci guidano, ma non decidono per noi. Essi vogliono che noi sviluppiamo la coscienza, la responsabilità, l’iniziativa e l’attività personale. Contare solo su se stessi è la virtù cardinale che viene richiesta agli aspiranti.

Articoli correlati

Comunicazioni

SOLSTIZIO D’INVERNO 2018 – Giovedì 20 dicembre ore 21,30

Riunione del Solstizio d’Inverno e celebrazione del Servizio in streaming per gli Associati ARCO a partire dalle 21,30 circa di giovedì 20 dicembre, sera precedente l’evento.

Comunicazioni

CONVERSAZIONE DELLA SEGRETERIA – Domenica 16 dicembre – ore 10,00

Appuntamento mensile in streaming tra Segreteria e Associati per gli aggiornamenti sulle iniziative e sulle attività dell’Associazione

Comunicazioni

DATE DEI SERVIZI DI GUARIGIONE 2019

Date del 2019 in cui effettuare i Servizi di Guarigione: Gennaio = 5 – 13 – 19 – 25 Febbraio = 1 – 9 – 16 – 22 Marzo = 1 – 8 – 15 Leggi tutto&ellip;